Feed RSS

Archivi categoria: petizioni

Petizione per un’agricoltura svizzera diversificata

Inserito il

petitio

Pubblicità

Referendum Cassis de Dijon: appello urgente!

Inserito il

Mancano poche firme alla riuscita del Referendum contro il principio del Cassis de Dijon che scade il 1. ottobre 2009. Ogni firma raccolta tra oggi e lunedì può essere DECISIVA!

Vi chiediamo un ultimo sforzo!

  • Presentatevi domenica mattina davanti al seggio del vostro comune per le votazioni federali e raccogliete più firme possibili (scarica il formulario).
  • Fatele vidimare IMMEDIATAMENTE dal personale delle cancellerie comunali.
  • Spedite i formulari vidimati lunedì mattina (Posta A) al seguente indirizzo: Comitato Cassis Dijon, CP 3115, 2303 La Chaux-de-Fonds.

L’impegno dei cittadini per la sovranità alimentare

Inserito il

Uniterre, il sindacato romando degli agricoltori, è intenzionata a lanciare un’iniziativa popolare per ancorare nella Costituzione svizzera il principio della sovranità alimentare.

Ma per far questo ha bisogno di coinvolgere il maggior numero di cittadini e di personalità del mondo civile. Per questo, grazie alla collaborazione fra Agrifutura e Uniterre e alla traduzione di Angela Tognetti, è disponibile anche in italiano la lettera di impegno dei cittadini in favore della sovranità alimentare. Leggetela e aderite.

Intanto, per il mese di novembre Uniterre sta preparando un forum sulla sovranità alimentare che coinvolgerà anche Agrifutura assieme ad altre organizzazioni. Maggiori dettagli cliccando sull’icona sottostante.

Projet de Forum suisse sur souv alimentaire

Inserito il

Lupo: lanciata una petizione

L’altro ieri a Gordola è stata lanciata una nuova petizione contro il lupo. I promotori sono l’Associazione agricoltori Valle Verzasca AAVV, la Federovicaprina e l’Uct. Clicca qui per saperne di più.

Inserito il

Non incenerite le garanzie!

Il PS Giubiasco e il PPD Giubiasco hanno lanciato una petizione affinché vengano rispettate le garanzie che il Consiglio di Stato ha stralciato dalla licenza edilizia per l’inceneritore di Giubiasco. Clicca qui per leggere la notizia riportata da TicinoNews. Obiettivo della petizione è indurre il Gran Consiglio a modificare la Legge sull’azienda cantonale dei rifiuti per evitare che a Giubiasco siano inceneriti rifiuti esteri.

Agrifutura sostiene senza riserve questa raccolta di firme e invita i propri soci e tutti quanti hanno a cuore la salute futura del Piano di Magadino a firmare e far firmare la petizione. Clicca sotto per scaricare i formulari contenuti in AreaG, il foglio informativo di area socialista.Scansione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: