Feed RSS

Archivi categoria: frutticoltura

Corsi di preparazione agli esami per l’ottenimento dell’autorizzazione speciale per l’impiego di prodotti fitosanitari nell’agricoltura e nel giardinaggio

Inserito il

Annunci

Corsi di formazione continua al Centro professionale del verde di Mezzana

Inserito il

Corso di preparazione agli esami per l’ottenimento dell’autorizzazione speciale per l’impiego di prodotti fitosanitari nell’agricoltura e nel giardinaggio

Inserito il

mezzana 1mezzana 2decs-1decs-2

Corsi di formazione continua Centro professionale del verde di Mezzana

Inserito il

mezzana 1mezzana 2decs-mezzana

Ul güst dala poma ad Arogno il 27 settembre 2015

Inserito il

poma

Nessuna raccolta centralizzata delle castagne

Inserito il

 

Foto Ti-Press Gabriele Putzu

BELLINZONA – Per quest’anno non ci sarà nessuna raccolta centralizzata delle castagne. L’Associazione dei castanicoltori della Svizzera italiana ha rilevato la presenza dell’antagonista del cinipide – il Torymus sinensis – in tutto il Canton Ticino, ma “la sua ancor bassa densità non permette al momento di contrastare la forte presenza del cinipide e ci si aspetta per questa stagione una quantità di castagne molto limitata”.

Le notizie positive non sono completamente assenti: “Molti castagni hanno saputo in parte reagire al cinipide formando nuove gemme immediatamente dopo la prima cacciata di primavera, senza presentare così galle. Alcune di queste gemme hanno prodotto fiori e quindi anche ricci e ci si aspetta quindi una, seppur minima, produzione di castagne”. Questo non basta ancora, però, per rilanciare la castanicoltura locale.

Non bisogna però perdere la fiducia nel futuro: “La castagna è e resta un ottimo cibo e il cinipide non ha nessun influsso sul frutto stesso”.

 

Fonte: http://www.tio.ch

Piccoli frutti: massima attenzione su Drosophila suzukii per contenere i danni

Inserito il

Il 2012 ha fatto registrare un contenimento significativo dell’infestazione. I produttori devono mantenere alta  l’attenzione, iniziando a posizionare le trappole a base di aceto di mela, vino rosso e zucchero.

Leggi tutto l’articolo apparso su TeatroNaturale.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: