Feed RSS

Archivi categoria: cani da pastore

Escrementi dei cani nei pascoli: NO grazie!

Inserito il

welsh-corgiCon la primavera e il ritorno del bel tempo ecco che si ripropone un problema da non sottovalutare. I cani liberi di scorazzare nei pascoli, oltre a poter costituire un pericolo per il bestiame minuto, possono con i loro escrementi trasmettere alle mucche la malattia della neosporosi (Neospora caninum). Ne ha parlato anche il portale di Terre&Nature con questo articolo.

Le regole della buona convivenza impongono dunque di raccogliere gli escrementi dei propri beniamini anche in campagna, come del resto si fa in città, e di tenere i cani sotto stretta sorveglianza. Ma torneremo prossimamente su questo argomento.

Annunci

Monte Tamaro: trovato un Border Collie

Inserito il
Il cane pastore, una femmina bianca e nera, è stato trovato all’Alpe Foppa ed è ora presso il rifugio della Spa di Bellinzona. Non porta microchip o segni di riconoscimento.

Il proprietario può chiamare la centrale, tel. 091 829 33 66.

Manda le tue zecche a Berna

Inserito il

zeccaSe tra il 22 aprile e il 6 maggio 2009 doveste notare dei militari nei vostri prati, sappiate che si tratta di specialisti delle truppe di difesa NBC (Nucleare Biologico Chimico). Saranno muniti di grosse coperte e le trascineranno sui prati. Lo scopo è catturare zecche da inviare nei laboratori del Canton Berna nell’ambito di una ricerca nazionale. Saranno toccate anche alcune località della Svizzera italiana come puoi vedere in questo elenco.

Il ritorno dei grandi predatori: vie, impatto e possibili soluzioni

Inserito il

La Società agricola del Moesano organizza una conferenza serale sul ritorno dei grandi predatori. L’appuntamento è per giovedì 4 dicembre 2008, alle ore 20.00, nella sala multiuso di Soazza. Ne dà notizia il Portale Istituzionale del Moesano. Clicca sull’icona sottostante per scaricare la locandina col programma della serata.volantino agrimoesa 11 08

Inserito il

Cane, lupo o cane-lupo?

Il quotidiano romando Le Matin e il Blick riportano la notizia secondo cui a causare la maggior parte delle perdite dovute a predazione negli allevamenti ovicaprini siano i cani (randagi e non). A dare lo spunto per questa notizia è stata un’indagine svolta in Ticino nel 2000. 

Inserito il

Pastorizia, biodiversità e paesaggio

Il Parco nazionale del Mercantour (Francia) assieme a partner del mondo agricolo organizza un seminario di 3 giorni sul tema: "Pastoralismes, biodiversités, paysages: construir une vision partagée". L’appuntamento è per il 28, 29, 30 ottobre 2008 a Valdeblore (F) nelle Alpi marittime francesi. Il costo è di 100 Euro (corso, pernottamenti, pasti). Per gli allevatori il corso è gratuito. Clicca qui per avere tutte le informazioni del caso e per l’iscrizione che deve avvenire online entro il 30 settembre 2008 a mezzanotte.

Inserito il

Formazione per cani da pastore

Da inizio settembre, l’istruttore di cani da pastore Gianni Canopoli ha spostato la sua attività da Novazzano a S. Antonino, presso l’azienda agricola La Colombera. Il campo permanente per la formazione dei cani da pastore si trova ora quindi in posizione molto centrale e ben raggiungibile da tutto il Cantone. Su questo campo si lavora principalmente con ovini, tuttavia c’è la possibilità di lavorare anche con altri tipi di bestiame. L’istruttore è pure disponibile a recarsi nelle aziende degli allevatori che ne facciano richiesta, per aiutare a risolvere eventuali problemi particolari. Per informazioni e iscrizioni contattare Gianni Canopoli 079 419 59 04, www.blacksheepdog.net.

Domenica 7 settembre 2008 ha già avuto luogo un corso organizzato dal CLB, associazione italiana Cani da lavoro su bestiame ( www.clbdog.it ); il fine settimana del 25/26 ottobre 2008 verrà organizzato un nuovo corso di una giornata per cani da pastore di tutte le razze (annunciarsi a Gianni entro l’11 ottobre 2008, il giorno preciso verrà fissato in base alle preferenze dei partecipanti). A inizio dicembre avrà poi luogo un TANC (test attitudinale) su bovini, valido per l’Italia. Si ringrazia la famiglia Tognetti per la sua disponibilità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: