Feed RSS

OPINIONE: Inceneritore, lettera aperta di Daniele Polli a Marco Borradori

Inserito il

Egregio signor Consigliere di Stato,

Abbiamo ascoltato – e riascoltato – con molta attenzione le sue affermazioni e promesse fatte in occasione della trasmissione RSI – Millevoci del 17 agosto scorso. Alcune tra esse hanno acceso in noi, malgrado qualche lecito dubbio, anche molta soddisfazione che vorremmo sia confermata nel futuro della politica ticinese sui rifiuti. Tra tutti i punti discussi, le riassumiamo i tre che a noi stanno a più cuore.
Lei ha affermato “il termovalorizzatore (inceneritore) e’ dimensionato giusto…” e che “in nessun caso si importeranno rifiuti dall’estero”. Noi ne prendiamo atto e secondo il famoso detto – ogni promessa è debito – ci attendiamo da lei, quale massimo responsabile dei rifiuti nel nostro Cantone, che faccia tutto il necessario perché il principio dell’impedimento dell’importazione dall’estero, e nemmeno quello in transito da altri Cantoni, sia impedito per legge.

Lei ha inoltre affermato che “il Cantone continuerà a spingere sulla separazione ed il riciclaggio dei rifiuti”. Anche di questo prendiamo atto e ci aspettiamo da lei che al più presto si proceda all’adozione in tutti i Comuni del Cantone del principio, sancito dalle leggi, del finanziamento dello smaltimento dei rifiuti urbani tramite una tassa causale (sul sacco o sul peso). Ci auguriamo anche che il suo Movimento la sostenga attivamente in questo intento in modo particolare nel suo Comune di Lugano dove, in contrasto con leggi in vigore, finanzia lo smaltimento tramite le normali imposte fiscali.

Lei ha infine affermato che “dall’entrata in funzione dell’impianto tutti i dati delle misurazioni verranno messi a disposizione “online” come quelli di OASI (dati sull’inquinamento atmosferico).
Ci fa particolarmente piacere che quanto da noi sempre richiesto sarà realtà, anche se solamente dopo l’attivazione dell’impianto, e non già da subito. Ci aspettiamo anche che i dati siano completi, non filtrati e immediati. Come okkio vorremmo avere anche i dati in diretta dalle misurazioni fatte in uscita dall’impianto. Non accettiamo la motivazione che i dati sono “complessi e difficili da interpretare”, dato che disponiamo di esperti, che con le necessarie informazioni formali, sono certamente in grado di valutare questi dati.
Conserveremo la presente lettera a futura memoria dato che come ben si sa. “verba volant… scripta manent…

Cordiali saluti

Marco Rudin, coordinatore, e Daniele Polli, segretario di OKKIO (Osservatorio ticinese per la gestione ecosostenibile dei rifiuti)

Annunci

Informazioni su agrifutura

Associazione di agricoltori ticinesi www.agrifutura.ch

Una risposta »

  1. utente anonimo

    Ci siamo accorti che la terra era inquinata quando abbiamo visto tutta la merda che spuntava fuori, ci siamo accorti che l’acqua era inquinata perchè morivano i pesci e non si poteva fare il bagno. Non ci accorgiamo che l’aria è inquinata perchè non vediamo le polveri fini, la diossina e l’ozono .
    A meno di 1 km c’è un campo di calcio, un campo da tennis,uno stand di tiro per i nostri giovani sportivi questo si che lo vediamo perchè lo sport è importante per i nostri figli.
    P.Valenti

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: